articolazione temporomandibolare

Posted on : 16-11-2011 | By : Daniele | In : news dalla scienza

Tag:,

Bookmark and Share

È un’articolazione tra la base del cranio e la mandibola. Le superfici articolari ossee sono rivestite di fibroicartilagine ialina e sono il condilo mandibolare inferiormente e la fossa glenoide del temporale superiormente. In mezzo c’è un disco, ovale biconcavo formato da connettivo denso e cartilagine avvolto da un manicotto fibroso, a formare la capsula articolare. Fanno parte dell’articolazione anche quattro legamenti (sfenomandibolare, stilo mandibolare, temporomandibolare, pterigomandibolare). Serve per consentire i movimenti della bocca per parlare, masticare, deglutire. Quando il normale movimento viene ridotto si parla di mandibola bloccata.

 

per approfondimenti leggere http://www.danieletonlorenzi.it/?tag=la-mandibola-che-schiocca

una metodica per allungare i denti (lo spring device)

Posted on : 09-11-2011 | By : Daniele | In : articolazione temporomandibolare, Protesi

Tag:, , , , , , , , , ,

Bookmark and Share

In presenza di denti molto usurati o malocclusi è possibile ricostruirli con il materiale con cui sono fatte le otturazioni (composito dentale) al fine di rialzare la masticazione (naturalmente costruendo una masticazione corretta). E’ stato fatto uno studio su  diciotto pazienti con grave usura dei denti, (16 maschi, 2 femmine con un’età media di 44,8 anni. La durata esaminata varia da 6 mesi a 12 anni e il tempo di osservazione medio è stato di 3,98 anni. Si è contato quante volte si è dovuto reintervenire dopo queste terapie.Dei 332 denti ricostruiti, 23 restauri si sono dovuti rifare (6,9%) quattro (1,2%) hanno presentato carie secondaria. Misurazioni su una scala VAS da 0 a 10 (0 massima insoddisfazione, 10 massima soddisfazione possibile) ha rivelato che i soggetti così trattati hanno un grado di soddisfazione di media 9,0. Lo studio conclude dicendo che i soggetti così trattati hanno una buona soddisfazione da queste terapie.

fonte http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21935514

Parole chiave: denti davanti che toccano, denti posteriori bassi, ceramiche, rispetto biologico.

 

Dopo aver effettuato stretching mandibolare dinamico con “spring device” si rilassa la muscolatura per poter “registrare” un corretto rapporto tra i denti.http://www.danieletonlorenzi.it/atm/stretching-mandibolare-contro-il-dolore-e-wellness-benessere-in-odontoiatria/

In marrone si vede la situazione dei denti riportata nei modelli in gesso, in grigio si vede la ricostruzione dei denti in cera da laboratorio, che sarà riprodotta con una sofisticata metodica in bocca. Il rialzo comporta modifiche dell’occlusione che saranno provate con bite e riprodotte in laboratorio. In questo modo è possibile “liberarsi” dal bite.

E’ un modo definitivo per liberarsi di mal di testa, mandibola che schiocca (che scrocchia), dolori atipici facciali cervicalgia e tutte le altre cose associate a malocclusione dentale http://www.danieletonlorenzi.it/atm/gnatologo-gnatologia-ovvero-studio-dell%E2%80%99articolazione-temporomandibolare-atm/.

Importante è che allungando i denti si allungano (allungare in inglese to stretch) i muscoli della masticazione quindi si ha uno stretching dei muscoli masticatori, con i relativi vantaggi associati.

 

 

benessere.me