Congresso sulla “Stimolazione trigeminale” il 4 e il 5 aprile “proprioceptive trigeminocardiac reflex”

Posted on : 18-08-2013 | By : Daniele | In : news dalla scienza

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Bookmark and Share

 



Raramente si considera l’importanza che il sistema trigeminale ha nella regolazione di importanti funzioni corporee e delle implicazioni che si possono avere anche nella vita dell’organismo. Nella  cultura odontoiatrica si privilegia l’estetica e la cosmesi dentale, ma l’interesse di molti professionisti e di prestigiose Società scientifiche si sta concentrando verso funzionalità e  benessere, piuttosto che all’estetica cinematografica e televisiva. I costi per l’assistenza sanitaria stanno diventando insostenibili ed anche nuovi concetti in odontoiatria devono ricercare funzione e salute a costi estremamente ridotti.
 
Un argomento di interesse è quello delle emergenze in odontoiatria.
Con che frequenza si presentano? Qual è la più comune? La più grave è un rallentamento nei pazienti di frequenza del battito cardiaco fino all’arresto, la frequenza è maggiore di quello che pensiamo. Sono colpiti in prevalenza giovani adulti sani. Questi eventi spiacevoli sono provocati dal riflesso trigeminocardiaco argomento del congresso. Come funziona? La sensibilità dolorosa del capo finisce nelle vie trigeminali e talvolta provoca una stimolazione simpatica (aumenta pressione e frequenza cardiaca), altre volte invece provoca abbassamento di pressione e frequenza cardiaca fino all’arresto. Tutte le pratiche che provocano dolore nel viso possono mandare il soggetto in asistolia. Alcuni casi di piercing, la chirurgia maxillo facciale, quella oculare (la sensibilità dell’occhio finisce nelle vie trigeminali), la piccola chirurgia facciale (a scopo estetico o meno) sono stati seguiti da asistolia. Addirittura è capitato di vedere il rigurgito acido che dallo stomaco è andato nelle cavità nasali del neonato scatenare questo riflesso in maniera così importante da procurargli la morte. Durante quali tipi di chirurgia questi fenomeni sono più frequenti? Quali fattori predispongono all’evento? Questo sarà l’argomento di una mia relazione. Il Prof. Marcello Brunelli ci parlerà invece di quali accorgimenti usare per prevenire queste situazioni, attraverso la comunicazione di esperimenti condotti sull’uomo sulle modifiche della soglia del dolore. Si tratta dell’illustre scienziato che per primo ha dimostrato per primo il ruolo del cAMP quando lavorava da Kandel, che ha lavorato sul sonno con Moruzzi, che ha dimostrato per primo la liberazione circadiana degli ormoni e tanti altri studi ancora.
Lo stretching mandibolare abbassa, nei soggetti sani, pressione e frequenza cardiaca

Nel vertebrato (ratto) aumenta la quantità di sangue che arriva al cervello.

Si sono studiate le modifiche a lungo termine sui piccoli vasi che vanno alla corteccia cerebrale, modificando la lunghezza dei muscoli masticatori e si sono avute sorprese interessanti.Durante l’estensione mandibolare forzata di 10 minuti c’è una vasocostrizione delle arteriole cerebrali. Rimosso il dispositivo intraorale si vasodilatano per un tempo lungo, mentre la pressione arteriosa media si abbassa subito. Questi fenomeni non avvengono dopo dissezione delle tre branche del nervo trigemino e sono stati seguiti per tre ore.

Lo stretching mandibolare nello sport.

Tutti gli effetti sopradetti sono dovuti all’attivazione di meccanismi vagali. In tutti gli sport si praticano modalità di allenamento diverse per ottenere la massima prestazione e che sono diverse tra loro. Una cosa che li accomuna tutti invece è la necessità del ristoro, dopo una buona prestazione e l’attivazione di meccanismi vagali (con lo stretching mandibolare) è importante. Un atleta riposato rende di più. http://www.danieletonlorenzi.it/category/sport/

Attualmente il dispositivo Spring Device ® è commercializzato da

info@quasardental.com - Tel. +39 345 8987827

Website: www.quasardental.it –

Privacy Policy benessere.me